FUMATA BIANCA

E’ arrivato il momento di rivelarlo al mondo: quel prezioso e meraviglioso segreto custodito per i primi mesi può essere finalmente condiviso. Sono sincera, non è stato per nulla semplice nasconderlo: ero invasa da un’euforia, una gioia indescrivibile. Se a questo aggiungi la rinuncia al sushi e al bicchiere di vino, chi mi conosce avrebbe potuto sospettarlo. E’ stato bello vedere le facce di amici, parenti, reagire alla notizia; la commozione non è mancata in nessuna delle occasioni. La verità è che dietro una nuova nascita c’è una magia che non si può spiegare: ognuno matura inconsciamente l’idea che non nascerà solo un bimbo, ma nascerà una mamma e lui/ lei stessa verrà investito/a di un ruolo nei confronti del nuovo nato. Ci potrebbero essere  persone che non vivranno la notizia come vi aspettate e potrebbero allontanarsi: vi assicuro che se ciò accade non è perchè sta per nascere un bimbo, o perchè non sarete più l’amica con cui andare a fare aperitivi o serate in discoteca; dietro ci sono quasi sempre altre motivazioni e questa diventa solo un’occasione per prendere le distanze. Non avrete perso molto in quel caso, non sentitevi in colpa ma godete al massimo del momento più bello in assoluto della vostra vita. Durante la gravidanza ho avuto la fortuna di essere circondata da tantissimo amore , tutti i miei più cari amici mi sono sempre stati vicini e Lorenzino oggi ha tantissimi zii, vicini e lontani, che gli vogliono bene.

Nella mia esperienza la rivelazione più difficile è stata quella in ufficio: anche in questo caso potrebbe capitare di sentirsi in colpa, o di avere paura che questa cosa possa compromettere il nostro posto di lavoro. In questo secondo caso, se siete delle lavoratrici in regola, la legge è dalla nostra parte e ci tutela, quindi non abbiate paura di rivelare la vostra condizione in modo ufficiale ( meglio se per iscritto!). Quanto ai sensi di colpa io ne ho avuti e tanti: lavoro da dieci anni in azienda e sono innamorata del mio lavoro, dei miei prodotti. Lasciarli, anche solo per un periodo, mi dispiaceva ma dall’altra pensavo che non era giusto. La maternità è un momento speciale nella vita di una donna e va vissuto nel modo più profondo e dedicato, senza dimenticarsi mai di se stesse, consapevoli che stiamo cambiando. E’ qualcosa che avviene in modo graduale e non è sempre facile accettarlo, bisogna lavorare su se stesse ed iniziare a farlo sin dalla gravidanza, perchè una volta che si avrà tra le braccia il fagiolino saremo già diventate delle “super saiyan”. Quindi mettiamo da parte timori e colpe, tuteliamo la salute del bimbo e la nostra, e circondiamoci di amore, perchè dal pancione il nostro piccolino percepisce ogni segnale, ed è nostro compito trasmettergli solo tutta la nostra felicità.

M

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.