GLI STRUFFOLI:

il

LA RICETTA ORIGINALE NAPOLETANA

Ci sono ricette che hanno il profumo dei ricordi. Come gli struffoli, che ogni anno la mia nonna iniziava a friggere nei primi giorni di Dicembre per poi finire ad inizio Gennaio. Quel profumo, così intenso e dolce che si diffondeva giù per le scale, quel retrogusto di limone…e poi una ricetta così colorata , con tutti quei confettini ( I diavulilli) che da bambina mi andavo a rubare dalla dispensa. Insomma per me fare gli struffoli è rivivere quei momenti e sentire vicino la mia nonna.

Lei capuana di origine e stabiese di adozione mi ha trasmesso la vera ricetta tradizionale napoletana. Io, per mia scelta di gusto ho tolto un solo ingrediente che non mi piace…la zucca candita.

Siete pronti a preparare questi piccoli e deliziosi dolcetti napoletani, che sono certa finiranno in un batter d’occhio?!

INGREDIENTI

  • 500gr di farina 00
  • 70gr di strutto ( in alternativa burro)
  • 4 uova intere a temperatura ambiente
  • 30gr di zucchero ( pari a due cucchiai)
  • 1 limone non trattato
  • 1 bicchierino di Limoncello o liquore all’anice
  • 400gr di Miele
  • Confettini e zucca candita
  • Olio per friggere

Iniziamo a sbattere con le fruste le uova con lo zucchero. Disponiamo la farina a Fontana ed aggiungiamo il composto ottenuto.

Facciamo sciogliere a bagnomaria lo strutto o il burro ed una volta freddo aggiungiamolo all’impasto, insieme al bicchierino di liquore che abbiamo scelto e alla Buccia grattugiata del limone.

Impastiamo fino a far assorbire tutta la farina e quando l’impasto risulterà compatto lasciamolo riposare in un canovaccio asciutto in un posto non umido per circa 30’.

Trascorso il tempo del riposo lavoriamo nuovamente il panetto con le mani e dividiamolo in 4 panetti più piccoli. Con tutte e due le mani cerchiamo di tirare la pasta per formare un cordone e poi andiamo a stenderlo con entrambi i palmi per renderlo più sottile. A quel punto con l’aiuto di un coltello andremo a tagliarli e a disporli su un vassoio con un po’ di farina. La mia raccomandazione è di non farli eccessivamente piccoli altrimenti quando li friggiamo si bruceranno.

Mettiamo sul fuoco una padella larga e grande con una quantità di olio tale che gli struffoli una volta all’interno ne siano coperti. L’olio è pronto quando inizierà a fare qualche bollicina. Mettiamo un po’ alla volta gli struffoli nella padella per friggerli, cercando di togliere l’eccesso di farina, altrimenti quando li friggiamo si formerà la schiuma. Togliamoli appena si saranno dorati e mettiamoli su un panno che possa raccogliere l’olio di troppo. Nel frattempo facciamo sciogliere il miele a bagnomaria e una volta sciolto aggiungiamolo agli struffoli che avremo messo in un recipiente capiente. Giriamoli con l’aiuto di un cucchiaio di legno per farli amalgamare al miele.

Ora possiamo decidere di servirli su un vassoio con o senza il classico buco al centro che si può fare semplicemente con l’aiuto di un bicchiere. Aggiungere i confettini colorati e la zucca candida ed eccoli pronti i vostri struffoli napoletani.

Sapete qual è il brutto di questa ricetta? Finiscono troppo in fretta e vi chiederanno di rifarli spesso!

Un abbraccio e buon inizio delle Feste

M.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.